Shampoo anticaduta, esistono?

Uno shampoo non può arrestare la caduta o far ricrescere i capelli e quindi bisogna diffidare sempre di chi promette risultati miracolosi e dare invece priorità alle proprietà lavanti e cosmetiche. Lo shampoo anticaduta è solo una strategia del Marketing anche se la qualità di uno shampoo è importantissima per i capelli

Lo shampoo, anche se ha nella sua composizione presenta delle sostanze benefiche per il cuoio capelluto e i capelli, rimane troppo poco tempo in contatto con la testa per poter agire sulla ricrescita. Come vedremo più avanti forse l’unica eccezione riguarda gli shampoo medicati per la dermatite e la seborrea: principi attivi come il Ketoconazolo e il clotrimazolo sono in grado di contrastare il Dht e aiutare la fase anagen

Quindi bisogna dare priorità alla scelta oculata del prodotto in modo tale che deterga delicatamente, non irriti la pelle, lasci sul cuoio capelluto un profumo accettabile, dia dei chiari risultati a livello cosmetico, cioè lasci i capelli più lucenti, morbidi, pettinabili con un aspetto cosmetico finale migliore.

Come riconoscere la qualità di uno shampoo

Bisogna affidarsi ai consigli di uno specialista che potrà decidere di impiegare shampoo medicati più adatti alla situazione e magari farci provare qualche campione. Spesso lo shampoo non da i risultati dovuti, è normale, quindi si dovrànno fare altri tentativi per ottenere un risultato soddisfacente…non disperate

Sono stati effettuati alcuni studi con Ketoconazolo, Zinco Piritione e Piroctone Olamina per vedere se shampoo contenenti questi principi attivi potevano ridurre sebo e forfora nella dermatite seborroica.

I risultati dimostrano una riduzione della produzione di sebo e dell’untuosità dei capelli. Addirittura la percentuale dei capelli in crescita (anagen) era aumentata leggermente, migliorando quindi la situazione generale e impedendo un ulteriore peggioramento che sarebbe stato causato dalla dermatite. Il ketoconazolo ha anche una parziale azione antinfiammatoria e antiandrogena  ed è l’antimicotico più utilizzato. Sarà comunque il dermatologo a scegliere la concentrazione più adatta.

Utilizzo del ketoconazolo
  Lo shampoo va utilizzato 1-2 volte alla settimana per un mese e poi successivamente 1 volta ogni quindici giorni   Lasciare in posa circa  3 minuti ( una sola applicazione) e risciacquare abbondantemente   Alternare con shampoo per lavaggi frequenti    

Argomenti in evidenza

Oli essenziali e capelli
Ginseng e Ginseng rosso coreano
Carnitina e capelli
Resveratrolo e capelli
Tricopigmentazione e capelli
Melatonina e capelli
Chirurgia e capelli
Mela Annurca e capelli
Laser e capelli
Esperienza diretta in sala operatoria
Stress e capelli
Dermatite seborroica e forfora
Carenza di ferro

Le patologie dei capelli sono di sola pertinenza del medico e chi avesse un problema di questo tipo lo consulti prima di iniziare qualsiasi terapia. L’autore declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze nocive derivanti dall’utilizzo di sostanze e farmaci elencate senza una indispensabile supervisione medica.

E’ vietata la riproduzione  anche parziale degli articoli di questo sito e delle foto senza l’autorizzazione dell’autore e della casa editrice- tutti i diritti sono riservati Fabrizio Fantini- Prevenire e contrastare la caduta dei capelli nuova edizione-Tecniche Nuove Edizioni©