Punto 1C Fermare la caduta e riattivare la fase di crescita-“senza Finasteride” ♂

La finasteride e il Minoxidil sono dei farmaci e come tutti i farmaci potrebbero dare degli effetti collaterali. Se deciderai di non usare farmaci per contrastare il diradamento, esistono alcuni principi naturali che sono in grado di inibire in parte la 5 alfa reduttasi e di invertire in parte il processo di diradamento anche se in maniera meno efficace. Oppure si può optare per la finasteride allo 0,25 in lozione topica, galenico che consiglio di farsi preparare da una farmacia esperta e con ricetta medica.

La Serenoa  Repens inibisce la 5 alfa reduttasi e contrasta la formazione di DHT.  Inoltre, riesce ad agire come antagonista recettoriale e quindi a impedire che il DHT  si leghi al recettore all’interno del citoplasma cellulare. A tutto ciò si associa un’azione antinfiammatoria. Alla Serenoa repens si possono aggiungere il tè verde, lo zinco e la carnitina. Si è visto che l’epi- gallocatechina 3 gallato (tè verde) è la molecola che contrasta il DHT nella struttura follicolare e a livello della ghiandola sebacea. La L-carnitina presenta invece un’azione antinfiammatoria e di regolazione del ciclo del capello. In sostanza, riesce a mantenere l’equilibrio metabolico follicolare agendo su una delle sue fasi più delicate, la fase catagen. La fase catagen è così importante perché prepara la lunga fase di crescita del capello: la fase anagen. Infine, contrastano la 5 alfa reduttasi anche la vitamina B6 e lo zinco. Melannurca, Ginseng rosso coreano e Resveratrolo in matrice di idrossido di magnesio (Revifast) sono altri nutraceutici molto interessanti sia per i capelli, sia per la salute in generale

Argomenti in evidenza
Ginseng e Ginseng rosso coreano
Carnitina e capelli
Resveratrolo e capelli
Tricopigmentazione e capelli
Melatonina e capelli
Chirurgia e capelli
Mela Annurca e capelli
Laser e capelli
Esperienza diretta in sala operatoria
Carenza di ferro