IACODERM Shampoo Uso Frequente

IACODERM Shampoo Uso Frequente

Sviluppato per chi ha un cuoio capelluto sensibile, questo shampoo deterge i capelli preservando la difese naturali del cuoio capelluto.

Shampoo Iacoderm per lavaggi frequenti (clicca qui)

Descrizione

Indicazioni

Formula di derivazione naturale particolarmente indicata in caso di cute sensibile e delicata. Gli aminoacidi e zuccheri svolgono una azione filmante e protettiva sul cuoio capelluto e sui capelli, l’Estratto di Camelia japonica e l’Aloe vera gel favoriscono una azione protettiva dagli agenti esterni.

  • Azione filmante e protettiva sul cuoio capelluto e sui capelli (Mix di aminoacidi e zuccheri)
  • Azione protettiva dagli agenti esterni (Estratto di Camelia japonica e Aloe vera gel)

Uso

Applicare il prodotto sui capelli bagnati con un leggero massaggio, fino a formare una morbida schiuma. Risciacquare accuratamente.
Evitare il contatto diretto con gli occhi.

Confezione da 250 ml

CV MEDICAL

Glutatione iperandrogenismo e capelli

Glutatione iperandrogenismo e capelli

Il glutatione o GSH è un tripeptide con proprietà antiossidanti, costituito da cisteina legata a glicina e glutammato. La cisteina è l’aminoacido più importante del glutatione in quanto è quello che possiede il gruppo tiolico-SH, responsabile della attività biologica ossido-riduttiva del glutatione.

Il glutatione è presente a livello intracellulare nel citosol, nel nucleo, nei mitocondri e nel reticolo endoplasmatico ed è considerato il maggiore antiossidante solubile in questi compartimenti cellulari (Valko et al. 2006).

Oltre a rivestire un ruolo di prim’ordine come antiossidante, il GSH rappresenta anche una forma di trasporto e immagazzinamento della cisteina ed è coinvolto nei processi di detossificazione degli xenobiotici. In più il glutatione partecipa direttamente alla neutralizzazione dei radicali liberi e delle specie reattive dell’ossigeno e al mantenimento di antiossidanti esogeni, quali vitamina C ed E, nella loro forma ridotta.

GLUTATIONE

Di NEUROtiker –

Recentemente anche in gravi patologie polmonari come la fibrosi cistica, somministrato per aereosol, ha migliorato la funzionalità respiratoria con effetti antinfettivi e antinfiammatori.

Il glutatione è responsabile di numerose azioni biologiche:

-è il più potente antiossidante delle nostre cellule: funzionando come donatore di elettroni previene l’eccessiva ossidazione da parte dei radicali liberi.

coinvolto nella detossificazione degli xenobiotici ossia sostanze estranee all’organismo come farmaci, tossine, additivi alimentari

previene l’invecchiamento cellulare -ha una grande capacità disintossicante: grazie alla sua facoltà di chelare (legare) i metalli pesanti quali piombo, cadmio, mercurio ed alluminio li trasporta via eliminandoli dal corpo.

-è in grado di modulare la risposta immunitaria

Il Glutatione ridotto esercita un ruolo protettivo e regolatore nel sistema immunitario e nei processi ossidativi. Sono documentate in letteratura le sue proprietà nella risposta immunitaria, antinfettive, antivirali.

Cibi contenenti Glutatione.

  • Spinaci
  • anguria
  • pompelmo
  • asparagi
  • avocado
  • fragole
  • zucca
  • broccoli
  • cavolfiore
  • noci
  • aglio
  • pomodori

Antiossidante endogeno

Le sue proprietà antiossidanti e antitossiche la rendono un’arma importante per mantenere “giovani” ed efficienti le cellule del nostro organismo compresi gli ovociti e gli spermatozoi, così suscettibili allo stress ossidativo.

Il Glutatione è in grado di disattivare numerosi radicali liberi dotati di elevata tossicità (soprattutto quelli dell’ossigeno), evitando che possano danneggiare le macromolecole biologiche.

Sappiamo bene che l’ anione superossido è un radicale libero dannoso per la salute dei capelli in quano interferisce con il metabolismo del follicolo pilifero nelle tre fasi anagen, catagen, telogen.

Detossificante endogeno

Come abbiamo accennato precedentemente il Glutatione è anche utilizzato come cofattore di una serie di enzimi (glutationeperossidasi, glutationereduttasi, glutationesintetasi), deputati ai processi di detossificazione di cataboliti endogeni tossici e di sostanze esogene estranee al normale metabolismo cellulare.

Nei globuli rossi il Glutatione svolge il ruolo fondamentale di contribuire a mantenere il ferro dell’emoglobina allo stato ridotto (Fe2+), prevenendo la formazione di emoglobina ossidata (metemoglobina).

On line e in tutte le farmacie

Esiste in commercio diponibile in tutte le farmacie un nutraceutico a base di Glutatione, myo-inositolo, D-chiro-inositolo e altri importanti componenti come la N-acetil Cisteina e l’acido folico in grado di migliorare il quadro metabolico, l‘iperandrogenismo, l’acne, e la disfunzione ovarica. E’ ormai dimostrati che la sindrome metabolica contribuisce a peggiorare lo stress ossidativo e i radicali liberi che sappiamo essere nocivi sia per la salute in generale, sia per i capelli.

La sinergia tra L-Glutatione e D-Chiro-Inositolo riduce l’insulino-resistenza e lo stress ossidativo tipici della sindrome dell’ovaio policistico e della sindrome metabolica. La supplementazione combinata di Myo e D-Chiro ha un impatto positivo sul metabolismo glucidico, la funzionalità ovarica e sull’iperandrogenismo.

Bibliografia

Fraternale A, et al. Mol Aspects Med 2009 – Review. PMID 18926849
GSH and analogs in antiviral therapy
Reduced glutathione (GSH) is the most prevalent non-protein thiol in animal cells. Its de novo and
salvage synthesis serves to maintain a reduced cellular environment. …As a consequence, the ratio
of reduced and oxidized glutathione (GSH:GSSG) serves as a representative marker of the
antioxidative capacity of the cell.

Morris D, et al. Biochim Biophys Acta 2013 – Review. PMID 23089304
Glutathione and infection.
BACKGROUND: The tripeptide γ-glutamylcysteinylglycine or glutathione (GSH) has demonstrated
protective abilities against the detrimental effects of oxidative stress within the human body, as
well as protection against infection by exogenous microbial organisms. …This article is part of a
Special Issue entitled Cellular functions of glutathione.

Magnani M, et al. AIDS Res Hum Retroviruses 1997. PMID 9282814
Antiretroviral effect of combined zidovudine and reduced glutathione therapy in murine AIDS.
Intramuscular administration of high doses of reduced glutathione (GSH, 100 mg/mouse/day) and
AZT (0.25 mg/ml in drinking water) was found to reduce lymphoadenopathy (92%), splenomegaly
(80%), and hypergammaglobulinemia (90%) significantly more than AZT alone.

Fraternale A, et al. Curr Med Chem 2006 – Review. PMID 16787218
Antiviral and immunomodulatory properties of new pro-glutathione (GSH) molecules.
Reduced glutathione (GSH) is present in millimolar concentrations in mammalian cells. It is
involved in many cellular functions such as detoxification, amino acid transport, production of
coenzymes, and the recycling of vitamins E and C. GSH acts as a redox buffer to preserve
the reduced intracellular environment. Decreased glutathione levels have been found in
numerous diseases such as cancer, viral infections, and immune dysfunctions.

Paola Checconi 1 , Dolores Limongi, Sara Baldell , Maria Rosa Ciriolo, Lucia Nencioni, Anna
Teresa Palamar. Nutrients ACTIONS , 11 (8) 2019 Aug 20
Role of Glutathionylation in Infection and Inflammation

Diotallevi M, et al. Front Immunol 2017. PMID 29033950 Free PMC article.
Glutathione Fine-Tunes the Innate Immune Response toward Antiviral Pathways in a Macrophage
Cell Line Independently of Its Antioxidant Properties.
Glutathione (GSH), a major cellular antioxidant, is considered an inhibitor of the inflammatory
response involving reactive oxygen species (ROS).

Amatore D, et al. FASEB Bioadv 2019. PMID 32123833 Free PMC article.
Glutathione increase by the n-butanoyl glutathione derivative (GSH-C4) inhibits viral replication
and induces a predominant Th1 immune profile in old mice infected with influenza virus.
During aging, glutathione (GSH) content declines and the immune system undergoes a deficiency
in the induction of Th1 response.

Di Sotto A, et al. Oxid Med Cell Longev 2018. PMID 30140367 Free PMC article.
Antiviral and Antioxidant Activity of a Hydroalcoholic Extract from Humulus lupulus L
Since HOP extract was able to restore the reducing conditions of infected cells, by increasing
glutathione content, its antiviral activity might be also due to an interference with redox-sensitive
pathways required for viral replication.

IACODERM Compresse

IACODERM Compresse

Il nuovo e unico nutraceutico per formulazione, indicato come coadiuvante per le ipercromie, le iperpigmentazioni post infiammatorie (dermatiti, ustioni solari e non) macchie senili e melanosi del volto.

  • Azione antiinfiammatoria (pino marittimo)
  • Inibizione del processo di iperpigmentazione (glucosamina)
  • Riduzione della sintesi di melanina (melograno)
  • Riduzione dell’eccesso di melanina (collagene)
  • Riduzione delle ipercromie (vitamina C)

INDICAZIONI: Iacoderm è un integratore alimentare a base di base di Glucosammina, Collagene, Melograno, Pino, e Vitamina C. Il Melograno risulta utile come antiossidante; la Vitamina C contribuisce alla normale formazione del collagene per la normale funzione della pelle e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

Descrizione

GLUCOSAMMINA

La glucosammina è un monosaccaride amminico presente nell’organismo umano a livello delle cartilagini, dove rappresenta un precursore di molecole biologicamente preziose, quali le glicoproteine e i glicosamminoglicani come l’acido ialuronico e l’eparan-solfato. Queste macromolecole hanno un ruolo fondamentale nella strutturazione tridimensionale della matrice e si possono definire il mattone costituente il tessuto cartilagineo.

COLLAGENE

Il collagene è una delle proteine più abbondanti presenti nell’organismo e si concentra soprattutto a livello di ossa, tendini, cartilagini, pelle, membrane e vasi sanguigni ed è il principale responsabile del turgore e dell’elasticità cutanea.

A livello cutaneo il collagene contribuisce a mantenere la compattezza, la tonicità ed il tono della cute, riducendo al minimo la presenza delle rughe e prevenendone la formazione. La quantità di collagene presente nell’organismo diminuisce con l’invecchiamento poiché aumenta la sua degradazione; la pelle diviene meno compatta e più sottile e di conseguenza si presenta soggetta ad un maggior rischio dello sviluppo di rughe, smagliature, infezioni, mentre il colorito ed il cambiamento della pigmentazione possono portare ad inestetismi come ad esempio delle macchie scure.

PINO

Dalla corteccia di Pino viene estratto principalmente il picnogenolo che è una miscela di sostanze antiossidanti, le cui proprietà sono essenzialmente antiossidanti, antinfiammatorie, antiaggreganti piastriniche e capillarotrope

MELOGRANO

Recenti ricerche hanno individuato diverse sostanze attive nel melograno quali Acido Ellagico, polifenoli, di cui fenoli semplici, tanniti e flavonidi, tutti potenti antiradicali liberi con azione anti-age. Inoltre l’acido ellagico e l’acido ascorbico contenuti nel melograno inibiscono la melanogenesi.

Modalità d’uso: Si consiglia l’assunzione di due compresse al dì.

Confezione 30 CPR

Confezione da 250 ml

CV MEDICAL